Principe – Pressano

Principe – Pressano

Principe condannata dai tiri di rigore

Principe Trieste – Pressano 13-14 d.t.r. (p.t. 9-5, s.t. 12-12)
Principe Trieste: Udovicic, Radojkovic, Oveglia, Anici 3, Pernic 3, Muran, Bellomo, Modrusan, Di Nardo, Carpanese, Dovgan 4, Postogna, Visintin 1, Djordjievic 2. All: Vlado Hrvatin
Pressano: Facchinelli, Dallago 2, Mengon M, Bolognani 1, Chistè 2, D’Antino, Moser, Mengon S, Giongo 2, Bertolez 1, Sampaolo, Stabellini 5, Folgheraiter 1, Moser. All: Branko Dumnic

Principe beffata ai tiri di rigore, questo è il responso del big match della 14^giornata di campionato che ha visto la formazione giuliana affrontare tra le mura amiche del PalaChiarbola il Pressano attuale capo classifica del girone A.
L’avvio di gara è di marca prettamente biancorossa; la formazione di casa senza alcun timore nei confronti degli imbattuti trentini fa vedere il meglio del suo repertorio: la grande intensità difensiva grazie al modulo 6-0 e un super Postogna tra i pali fanno la differenza al pari della prova in attacco dove i giuliani trascinati da Dovgan allungano sino al 5-0 (12′), la squadra di Dumnic accusa il colpo andando in rete per la prima volta con Bertolez appena al 13′.
Trieste prova a scappare trovando il massimo vantaggio al 25′ con Pernic, mentre dall’altra parte Pressano con un parziale di 2-0 limita i danni, si va così all’intervallo sul 9-5.
Nel secondo tempo un break favorevole agli ospiti (4-0) rimette in parità le sorti dell’incontro (9-9), equilibrio che rimane di fatto costante sino al 60′ (12-12).
Si va ai tiri di rigore: gli errori di Dovgan e Pernic sono bilanciati dagli sbagli dai 7 metri di Chistè e D’Antino. Visintin e Bolognani realizzano, errori per Udovicic e Dallago. Si rivelerà decisiva per le sorti dell’incontro la parata di Sampaolo su tiro di Anici e la conseguente realizzazione di Stabellini per il 13-14 finale.

Leave a Comment

  • No tweets
error: Contenuto protetto da Copyright
Caricando...