Eppan – Principe

Eppan – Principe

Serie A: importante successo biancorosso sul campo dell’Eppan, Trieste mantiene saldo il 3°posto

Eppan – Principe Trieste 21-24 (p.t. 11-10)
Eppan: Tschigg, Gaspar 2, Singer 2, Pircher 1, Andergassen 3, Bortolotti, Wiedenhofer, Meraner, Pircher M. 9, Michaeler, Lang, Trojer-Hofer 2, Deda 2, Haller. All: Boris Dvorsek
Principe Trieste: Doronzo, Radojkovic 6, Oveglia 3, Anici 4, Pernic 2, Muran, Bellorto, Di Nardo 1, Carpanese, Dovgan 1, Postogna, Visintin 4, Djordjievic 3, Udovicic. All: Vlado Hrvatin

Importante successo esterno dei giuliani sul campo dell’Eppan in ottica terzo posto, vista anche la concomitante vittoria della diretta concorrente Meran sul campo del Malo (24-30 il risultato finale in favore degli altoatesini), tutto si deciderà quindi negli ultimi 60′ con i triestini ad ospitare sabato prossimo al PalaChiarbola il Bozen, già sicuro del primo posto, e i bianconeri a ricevere proprio lo stesso Eppan.
La cronaca: avvio di gara condito da un certo equilibrio con i padroni di casa a portarsi sul 2-1 dopo 5′ di gioco, Trieste non demorde e trova il pari con Di Nardo all’8′ (3-3). Il primo vantaggio di marca Principe giunge con Pernic al 15′ (5-6), Radojkovic sigla 2 rigori di fila (6-8) in un match dove ben 7 delle 8 reti complessive messe a segno dai giuliani sono realizzate da marcatori diversi.
L’Eppan ripristina prima la perfetta parità al 27′ (10-10), con un tiro messo a segno dai 7 metri di Moritz Pircher (top scorer dell’incontro con 9 reti a referto,n.d.r.), per poi effettuare il sorpasso nel finale di primo tempo a sancire il +1 (11-10) in favore dei padroni di casa dove protagonista è il portiere Michaelerer autore di 9 parate nell’arco dei primi 30′.
La ripresa si apre con 2 reti giuliane (11-12), Anici e Djordjievic, a mettere la freccia nuovamente in avanti, ma l’Eppan non ci stà e pareggia nuovamente le sorti della gara sul 13-13 con Singer in un equilibrio, che permane costante, sino al 42′ quando Trieste mette un parziale di 5-0 utile a distanziare gli avversari (15-21), i quali provano una reazione portandosi sul -2 (20-22) a 2’18” dalla conclusione con Trojer-Hofer, ma il pallino del match rimane in favore della Principe che senza patemi chiude la partita sul 21-24.
“Nel primo tempo non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco sugli avversari -spiega coach Hrvatin – mentre nella ripresa le cose sono andate decisamente meglio, dobbiamo rivedere qualcosa in attacco dove in qualche circostanza non siamo riusciti a concretizzare quanto svolto in settimana durante gli allenamenti”

Leave a Comment

  • No tweets
error: Contenuto protetto da Copyright
Caricando...